Tartare di frutta (gialla) e pesto (dolce) alle erbe aromatiche

La ricetta di oggi è, come si suol dire, una non-ricetta e
si prepara davvero velocemente. Beh, nonostante la semplicità, il risultato è
sorprendente: le erbe aromatiche, in particolare la menta, donano alla frutta
un gusto fresco e profumato, mentre il pecorino ne esalta per contrasto la
dolcezza. Nei giorni di super caldo è assolutamente da provare.
Grazie all’input di un’amica ho preparato questa salsa
ispirandomi alla ricetta del pesto genovese, sostituendo il basilico con menta,
zucchero azteco e stevia.
La prima volta che ho assaggiato la stevia sono rimasta
davvero folgorata dal sapore dolce che si spandeva nella bocca man mano che
masticavo quella foglia vellutata. In quell’occasione, su consiglio del mio
ortolano bio, ne ho essiccato un mazzetto e dopo averlo sbriciolato l’ho
conservato per diversi mesi in un vaso di vetro dal quale attingevo per
dolcificare le mie tisane.
Molti di voi avranno già sentito parlare della stevia, anche
perché questa piantina dal grande potere dolcificante è stata al centro di una
querelle che ha suscitato addirittura l’intervento dell’Unione Europea che con
una norma ne ha disciplinato l’utilizzo.
Contrariamente allo zucchero, i suoi principi attivi non
hanno alcun potere nutrizionale (zero calorie) e ciò permetterebbe a questo
dolcificante naturale di essere utilizzato anche in casi in cui il consumo
dello zucchero deve essere escluso. In passato la stevia è stata tacciata di
tossicità (anche se molti ritengono che queste accuse avessero fini meramente
commerciali, ma non entro nel merito), oggi la nostra erbetta è stata
scagionata e addirittura le si attribuiscono poteri antinfiammatori e antifungini.
Come ogni prodotto naturale non bisogna esagerare nel
consumo. Ed ora ecco la ricetta:
Tartare di frutta (gialla) e pesto (dolce) alle erbe
aromatiche
Ingredienti per 4 tartare
3 pesche gialle
4 albicocche
succo di un limone spremuto
Pesto dolce:
10 gr di erbe aromatiche fresche (menta piperita e zucchero
azteco)
14 foglie di stevia fresca
30 gr olio di oliva
10 gr di pecorino romano
1 cucchiaio di pistacchi (non salati)
3 cucchiai di zucchero
Lavare ed asciugare delicatamente le foglie delle erbe.
Frullare le erbe con il pecorino, lo zucchero e i pistacchi.
Aggiungere l’olio ed emulsionare.
Lavare e tagliare la frutta a dadini, mescolarla e
aggiungere il succo di limone perché non annerisca.
Disporre la frutta tagliata su un piatto condire con il
pesto dolce.
Il consiglio è di servire questa tartare ben fredda.
Con questa ricetta partecipo al contest ideato da Barbara del blog Giorni senza fretta e questo mese ospitato da Laura nel suo blog Alchimia che ci ha invitate a proporre ricette con le erbe aromatiche

16 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *